Tag

, , , ,

I mille volti della femminilità sono ancora una volta a Firenze, con ben 15 opere da tutto il mondo proiettate in anteprima europea, dibattiti e ospiti d’eccezione: tutto questo è il Festival Internazionale di Cinema e Donne (7-11 novembre, Cinema Odeon), alla sua XXXesima edizione, dal titolo “Il ramo d’oro”;

un ramo che simboleggia, da un lato, il profondo legame della manifestazione con il territorio (non solo italiano ma internazionale), dall’altro il necessario radicamento ad una memoria storico-psicologica femminile che appare imprescindibile per poter affrontare il contemporaneo dibattito sul genere, nell’arte e fuori.

In calendario «Victoria», terzo film della regista e icona godardiana Anna Karina (9/11, ore 21), alla quale sarà conferito, assieme all’attrice Teresa Saponangelo, il premio “Gilda”; lo splendido e urgente «Vogliamo anche le rose» di Alina Marazzi (7/10, ore 20,30), che riceverà il Premio Sigillo della Pace; la personale della videoartista Anita Thacher (8/11, ore 17:10).

(Info e programma: http://www.laboratorioimmaginedonna.it)

immagine: particolare della locandina del film Vogliamo anche le rose di Alina Marazzi.

Annunci