Tag

, , ,

‘Viaggio percettivo’ attraverso il “labirinto” urbano, “Firenze Sensibile” (Alinea ed.), dell’architetto e pittore Andrea Ponsi, è una guida per il visitatore (o il residente) alla ricerca di un’esperienza più viva e sfaccettata di Firenze, svincolata dalle consuete immagini da cartolina.

Ponsi esplora la città coniugando armoniosamente competenze architettoniche-urbanistiche e poesia, realizzando una serie d’illuminanti “acquerelli di parole”: dall’indimenticabile ‘passeggiata tattile’ della mano attraverso i muri e gli oggetti urbani al transito sui diversi selciati, mediato dalle due ruote di una bicicletta, dalla dialettica fra differenti e compresenti concezioni dello spazio (medioevale, rinascimentale, barocca, ottocentesca) al mutevole (secondo il punto d’osservazione) rapporto fra i principali monumenti della città che, altrove, si personificheranno per diventare membri di una famiglia (con Palazzo Vecchio-padre, la Cupola del Brunelleschi- madre, la Torre del Bargello e la Badia – figli).

Recensito da professori di diverse università americane, è in corso di pubblicazione anche negli Stati Uniti.

Annunci