Alejandro Jodorowsky e Lama Ghesce Tenzin Tenphel /incontro a Firenze


L’incontro fra il Lama di Pomaia e Jodorowsky (8 marzo 2009)

jodo-dito-luna“Manjusri, il bodhisattva della saggezza, era fuori da un tempio. Da dentro il Buddha lo chiamò: “Eh, Manjusri! Perchè non entri?”

Manjursi rispose:
“Perchè entrare? Non ho l’impressione di essere fuori”Diciamo che il Buddha simbolizza la mia saggezza, non può essere fuori di me. Ovunque io sia è in me. Quando un essere ama, il dentro e il fuori smettono di esistere. Tutto è al centro. Tutto è unito. La mia mano non è fuori dal mio corpo.

Manjursi risponde: “Perchè dovrei entrare, se non mi sento fuori? La porta del tempio è solo una barriera illusoria. E’ un simbolo. Sono sempre con te. Per me, non esiste nè fuori nè dentro”.
“Oh, Buenos Aires, ho viaggiato per il mondo, ma non mi sono mai separato da te” dice il poeta argentino Jorge Luis Borges. “

racconto zen  da Il dito e la luna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: