parti del corpo/maniglie senza amore

Amare il vuoto

volere il vuoto

scacciare il vuoto

non volere il vuoto

quello spazio

attorno al necessario

che confina il superfluo,

lo impila ai lati.

L’impresa

di elidere frange inutili,

gingilli e false sicurezze

ti si condensa in sogno:

maniglie, appigli

ovunque

attraversano i muri

s’incollano con ventose

alla finestra e alla porta

al soffitto allo specchio

ancora ne stanno attaccando di nuove

(qualcuna per errore

dietro alcune ignare persone).

Decidi di regalare pareti e casa

ad alcuni scalatori di passaggio:

il tuo pieno innecessario

in cambio di qualche lezione

sull’aria (e su neanche quella).

Annunci

5 thoughts on “parti del corpo/maniglie senza amore

Add yours

  1. vero, ho mal interpretato il tuo testo: mi fa pensare a quando i miei colleghi corrono da me a mostrare i nuovi aggeggi ultra tecnologici come telefonini, tablet o quant’altro e rimangono stupiti dal fatto che li mando via ad alta voce. Ancor peggio chi viene a mostrarmi le caratteristiche della nuova macchina fotografica appena comprata e non mi portano nemmeno una foto in visione.
    Combattere la nostra fragilità comprando gingilli che ci convinciamo d’esser di indubbia utilità e funzionalità ma che magari diventano obsoleti dopo meno di un anno (grande schifezza è pensare infatti al concetto di “obsolescenza programmata” in un mondo in cui l’uomo ha distrutto gran parte delle risorse naturali terrestri).

    Molto interessante a tal proposito il film Home di Yann Arthus-Bertrand che ho visto recentemente al Cinema Oden (proiezione tra l’altro voluta e organizzata da un mio giovane amico fotografo)
    il film è visibile qui http://www.youtube.com/watch?v=I1fQ-3-CEFg

  2. grazie, molto interessante, anch’io avevo visto una trasmissione sull’obsolescenza programmata e mi aveva molto coinvolta. Speriamo in una svolta verso la “frugalità felice” di cui parla Latouche. Ma ci vorrà tempo per sbarazzarsi in maniera intelligente e non traumatica di tutto il “pieno inutile” che ci ha invasi. Ce la faremo! Grazie per esserti fatto sentire – era ESSENZIALE 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: