Tag

,

Fa paura.
Se gli dai carta bianca smette di ascoltarti e fa quel che gli pare, dalla più piccola cosa alla più grande. Compreso apparire scemo e naif, tipo i “figli dell’amore eterno” di verdoniana memoria.
Ci vuole molta convinzione per diventare suo amico. Molta.
Se lo lasci fare, fa quel che gli pare a lui, ripeto. Da cima a fondo.
Può spaventare, anzi lo fa puntualmente, se gli dai corda. A un certo punto smetti anche di vedere la fine della corda, perchè è diventata infinita.
Salta e scavalca tutto ciò che gli si oppone con gesti imprevedibili. E lo fa senza opporsi.
Stargli dietro è un impegno a tempo pieno.
Se poi cambi idea e finisci qualcosa che lui aveva iniziato il disastro è molto probabile. Di conseguenza quando c’è eviterei di interromperlo a metà di un’azione.
Tutti lo conoscono, tutti o quasi lo frequentano, pochi riescono a stargli accanto a tempo pieno, cosa che comporterebbe non essere più i protagonisti, almeno non nel senso comune del termine.
Quando lo abbandoni spiegagli onestamente i motivi. Comprende e si accontenta anche di una relazione instabile… sarà perchè è lui la relazione.

Image

l’immagine ((“calderone alchemico con sirena”) non costituisce un indizio 😀

Annunci