Tag

, , , , ,

“rimase solo,

ed ecco un uomo

a lottare con lui fino a mattina”

(Genesi 32.24)

salta giù dall’albero

stringe i denti

non si adatta alla densità dell’aria

nè alla grana grezza

della luce qui

quando piomba alle mie spalle

facile stenderlo

esile nipote del crepuscolo

perso fra strati e pieghe

mi sembra di lottare

contro un mantello disabitato

nella zuffa rotoliamo

gli sono addosso

e fa silenzio

come se fossi solo

inaspettato il suo tocco

mi blocca mi secca

dentro, nella gamba

striato il nervo

come un’alba

rapido si rialza – il messo

mi osserva

senza dire nulla

mi salva.

Escher-Angels-DevilsEscher, Angels-Devils

Annunci