Questione di scelte…

è la Coca-Cola che vende Armonia, o l’Armonia a vendere la Coca-Cola? Sei tu a scegliere se comprare Armonia o Coca Cola… in ultima analisi sei tu a scegliere se essere felice acquisendo un valore o solo una bibita. Se compriamo entrambi, sul prezzo di quello che vale di più è applicato uno sconto del… 100%. Se scegli di prenderti il meglio, chi ci vuole consapevoli, liberi e felici ha vinto: COCA COLA COMMERCIAL 1971

fb_img_1486248070876#Madmen #DonandDick #meditation #insight #cominciaresempre #breathing #NOW #gratitudinefb_img_1486248077031

Annunci

notturno#1

La parte di non-amore che ci abita

è come una parete nera

in una casa tutta bianca

bisogna stringerla d’un assedio cromatico

chiuderla nel pugno

tuttavia…

riemerge

come la sagoma del quadro dell’antenato che avevi intonacato mesi fa

è il nostro irredimibile

ineludibile

essere-umani

dover usare il nero per tracciare

contorni, parole, discorsi

doversi tenere l’ombra

come una sorella solitaria e bislacca

che si nasconde in camera quando gli ospiti suonano alla porta.

 

P_20160702_162435_BF_1.jpg

metempsicosi

la zavorra del non visto

è uno zaino che di vita in vita può alleggerirsi

pesante all’inizio del cammino

a ogni tappa lo apri

posi sul tavolo solo ciò che puoi

ciò che non puoi, non lo usi

ma c’è

 

quel che accade è sempre la stessa cosa, e sempre nuova:

non vedere gli oggetti

dover vedere gli oggetti

riuscirci

fondamento di ogni essere, di ogni sapere

è l’anima forgiata attraverso lo sguardo

zaino_trat

 

immagine trovata qui

 

buon anno con Thoreau

Io credo che potremmo avere molta più fiducia di quanta ne abbiamo.E potremmo liberarci dall’apprensione per noi stessi se ci donassimo sinceramente ad altro. La natura si adatta alla nostra forza e alla nostra debolezza. La continua ansia, la tensione di alcuni di noi è quasi una forma di incurabile malattia. Tendiamo a esagerare l’importanza del lavoro che compiamo, eppure quanto di questo non è opera nostra! Cosa succederebbe se ci ammalassimo? Come siamo vigili! Decisi a vivere senza fede se possiamo farne a a meno, stiamo all’erta tutta la giornata e alla sera diciamo le nostre preghiere senza convinzione e ci consegnamo all’incertezza. E così siamo costretti sinceramente a vivere nel profondo, rispettando questo tipo di vita e negando ogni possibilità di mutamento. Ci diciamo che questa è l’unica via; ma di modi ve ne sono tanti, quanti i raggi che si possono tirare dal centro di un cerchio. Ogni cambiamento è un miracolo da contemplare; ma è un miracolo che si ripete in ogni attimo. Confucio disse <<Sapere che sappiamo quel che sappiamo e che non sappiamo ciò che non sappiamo è il vero sapere>>. Quando un uomo riuscirà davvero a comprendere ciò che può immaginare, prima o poi tutti gli altri accorderanno la vita alla sua.”

H. D. Thoreau, Walden ovvero Vita nei boschi, Einaudi 2015.

ragazzo

(immagine trovata su web)

 

 

da qualche tempo

cammino senza testa.

gli orecchini posati

sul moncherino del collo

poco più giù la collana rischia di cadere

per un colpo di vento o il passo più lungo,            .

i capelli sono quinte calate da chissà dove

alchimia II

cuoci

a fuoco alto

a fuoco lento

più che al sole

più che al forno

certe parti resteranno crude

altre ben cotte

altre nascoste (non si sa)

a costo di presentarsi crudi/ nudi

al desinare

quel che conta è cucinare

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: